Nominare un rappresentante fiscale in Italia o mandatario fiscale

Quando una società straniera effettua operazioni imponibili in Italia, ha l’obbligo di identificarsi ai fini IVA in Italia e di depositare tutte le dichiarazioni relative alle sue operazioni. L’Italia è uno Stato membro dell’Unione Europea, rientra nel sistema IVA dell’Unione europea con tutte le regole che ne derivano. Le società straniere non comunitarie hanno l’obbligo di nominare un Rappresentante Fiscale in Italia, quelle comunitarie possono invece nominare un mandatario fiscale per espletare tutti gli obblighi fiscali in materia di IVA.

Qui di seguito troverai alcune informazioni IVA per l’Italia!

PaeseItalia
Codice ISOIT
Numero partita IvaIT + 9 caratteri
Soglia superamento VAD35 000 €
Ritmo dichiarativo IVA- Annuale ( N+1)
- Mensile (entro il 16 gg del mese successivo)
- Trimestrale (entro il 16 gg del mese sucessivo al trimestre)
Tempo di attesa per attribuzione numero partita IVADalle 4 alle 8 settimane
Soglie superamento INTRASTATOltre 200.000: Intrastat mensile (elenco acquisti CE) Sotto i 200.000 non vi è più l'obbligo di deposito
Oltre 50.000: Intrastat mensile (elenco vendite CE) Inferiore a 50.000: Intrastat trimestrale (elenco vendite CE)
Aliquota Iva ordinaria22 % %
Aliquota Iva ridotta4 %, 10 %
Stato membro nell'Unione EuropeaDal 1958

Aggiornato il 01/01/2018 - Queste informazioni sono solo a scopo informativo

Identificazione dell'IVA in Italia

Le Società straniere senza stabile organizzazione in Italia che effettuano  operazioni imponibili nel nostro paese devono identificarsi ai fini IVA . Si elencano qui di seguito alcuni esempi per i quali é necessario aprire una partita Iva in Italia: (elenco non esaustivo)

  • Importazioni di beni in Italia con introduzione in Deposito IVA
  • Stock di merci
  • Organizzazione di eventi, conferenze, ecc.in Italia
  • Acquisto di beni in Italia e successiva rivendita a soggetto non residente o a privati
  • Superamento della soglia delle vendite a distanza di 35 000€ (vendite a privati italiani)

Come ottenere un numero di partita IVA italiana

Per identificarsi  ai fini IVA in Italia, è necessario inviare la domanda in via telematica o cartacea all’Amministrazione fiscale italiana. Il tempo medio per ottenere un numero di partita IVA in Italia è tra 4 e 7 settimane.

Documenti necessari  ai fini dell’identificazione  IVA in Italia:

  • Visura camerale in originale della società con validità non inferiore ai 3 mesi
  • Attestato Iva in originale
  • Documento d’identità del Legale Rappresentante
  • Atto notorio
  • Modello debitamente compilato per la richiesta attribuzione numero partita Iva

Come dichiarare l'IVA italiana?

Tutte le società identificate ai fini IVA in Italia devono presentare periodicamente una dichiarazione IVA. Questa dichiarazione comprende tutte le operazioni (acquisti, vendite, importazioni, esportazioni, servizi) effettuate in o dall’Italia. La dichiarazione IVA viene presentata una volta all’anno e deve essere inviata prima della fine di aprile dell’anno successivo. In caso di mancata presentazione, le sanzioni saranno applicate dalle autorità fiscali. Tuttavia, è importante sapere che si ha  l’obbligo di pagare l’IVA mensilmente o trimestralmente in base alle operazioni effettuate sul territorio. Inoltre durante l’anno vi saranno da presentare altre comunicazioni obbligatorie così come previste dalla normativa IVA italiana.

Hai bisogno di identificarti ai fini IVA in Italia? Desiderate avere maggiori informazioni sul nostro servizio di rappresentante fiscale in Italia e mandatario fiscale ? Contattateci a mezzo del nostro modulo di conatto, i nostri esperti in materia IVA sono a vostra disposizione .

Il  nostro articolo ti ha interessato? Ricevi ogni mese le nostre migliori pubblicazioni e tutte le notizie IVA redatte dai nostri esperti.